Come insonorizzare un pavimento o una stanza - 8 materiali per farlo

L'assenza di rumore fa parte del comfort di una casa. Vogliamo tutti tornare a casa e goderci la tranquillità del silenzio. Tuttavia, i rumori dall'esterno a volte non lo consentono. Cosa possiamo fare per insonorizzare un pavimento? Questi sono alcuni trucchi e materiali per porre fine ai disturbi del rumore in una casa una volta per tutte.

Insonorizzare stanza o pavimento

Differenza tra isolamento acustico e assorbimento acustico

Prima di entrare in materia, ci sembra importante chiarire questi due concetti. Insonorizzazione e assorbimento acustico. In questo modo potrete successivamente comprendere i diversi metodi per ridurre o porre fine una volta per tutte ai problemi acustici di una casa.

  • Insonorizzazione: consiste nell'utilizzo di diversi tipi di materiali per evitare l'ingresso di rumori dall'esterno e all'interno dell'abitazione. Questo lavoro implica una doppia direzione. In primo luogo, evitare che il rumore che si verifica all'interno della casa esca all'esterno, riducendo l'inquinamento acustico. E in secondo luogo, assicurati che il rumore dall'esterno penetri all'interno dell'appartamento.

  • Assorbimento del rumore: in pratica si tratta di ridurre il rumore che si verifica all'interno di uno spazio. Questo è ciò che di solito si fa all'interno di auditorium, teatri e sale conferenze. Pertanto, l'isolamento acustico è correlato alla capacità di un materiale di ridurre la trasmissione del suono attraverso di esso. Ed è che tutti i materiali hanno una maggiore o minore capacità di assorbire porzioni di energia (onde sonore) riducendo così il suono che viene riflesso dal materiale scelto.

A questo punto, ti starai chiedendo da cosa dipende l'assorbimento acustico di un materiale. Ebbene, la verità è che la quantità di energia che viene assorbita da un materiale è direttamente proporzionale a:

  • Forma, spessore, spessore e tipo di materiale.

  • Frequenza del suono presente.

  • Angolo di incidenza del suono sul materiale isolante.

Tipi di isolamento acustico

Quando si considera l'isolamento acustico di un pavimento dobbiamo tenere conto dei diversi tipi di materiali che esistono per questo scopo. Ecco un elenco dei migliori isolanti acustici sul mercato:

  1. Schiuma di poliuretano - Questo è un composto di zucchero e petrolio con proprietà di isolamento acustico e termico. La sua alta densità lo rende perfetto per rivestire soffitti e tramezzi. Nella riabilitazione o ristrutturazione di abitazioni, questo materiale viene spesso utilizzato come riempitivo per le camere esistenti sulla facciata dell'edificio. Il suo unico inconveniente è che è altamente infiammabile, quindi in caso di incendio diventerebbe un conduttore di fuoco.

  2. Lana di roccia o fibra di vetro: la lana minerale non è infiammabile, quindi è ampiamente utilizzata per l'isolamento acustico nelle case. Inoltre non producono fumi o gas tossici. Le sue eccellenti condizioni gli consentono di assorbire i suoni più forti, come il rumore aereo. Certo, per il suo posizionamento è necessario proteggere adeguatamente gli occhi, il naso e la pelle.

  3. Sughero: è un materiale ecologico composto da piccole cellule in grado di assorbire il rumore. Il sughero ha il vantaggio di poter essere presentato ad occhio nudo o rivestito con un'altra classe di materiali. Inoltre, è un materiale leggero che non aggiunge peso a pareti, soffitti o pavimenti.

  4. Geotessile: prodotto riciclabile altamente resistente e durevole. Funziona sia come isolante acustico che termico. La sua installazione è un po 'più versatile di quella della lana minerale, poiché può essere posizionata adesiva, avvitata o inchiodata.

  5. Fogli o lastre di asfalto: questo è un materiale molto flessibile con la capacità di smorzare e assorbire i rumori forti. Le lastre di asfalto sono utilizzate soprattutto per l'impermeabilizzazione di terrazze, tetti e tetti piani. La sua installazione è relativamente semplice. I piatti sono posti sovrapposti e sempre nella stessa direzione. Infine la lamiera viene saldata mediante una torcia.

  6. Fibre di poliestere: particolarmente adatte per l'isolamento acustico a bassa frequenza. La sua elevata porosità garantisce la sua grande capacità di neutralizzare il rumore. Il suo utilizzo è abbastanza frequente sulle pareti interne. La sua presentazione è solitamente in pannelli con dimensioni specifiche.

  7. Schiume di melammina - Questo è un materiale flessibile e leggero. Se rifinito a zeppe o microfori è pensato per essere visto. La schiuma di melammina non solo riduce il rumore, ma migliora anche la qualità del suono della stanza o della stanza.

  8. Materiali massicci - multistrato: se dobbiamo evidenziarne uno soprattutto, sceglieremo il piombo. Questo materiale viene utilizzato come isolamento acustico sotto forma di fogli di diversi spessori. Un altro esempio di materiale multistrato sono i fogli di fibre tessili combinati con materiale bituminoso.

Come isolare una stanza

Come scegliere un buon isolante acustico

Per fare la giusta scelta di isolamento acustico è necessario innanzitutto determinare l'intensità e la frequenza del rumore con cui si ha a che fare, nonché la sua origine. Per fare ciò, devi prima sapere cosa è considerato rumore. Qualsiasi suono che superi la barriera di 75 dB è già dannoso per la salute. Questa soglia può essere superata da una strada piena di traffico, un televisore ad alto volume, un cantiere, ecc.

D'altra parte, è necessario analizzare quali sono le caratteristiche di questo suono. Cioè, se il rumore è puntuale non è così fastidioso, ma se il suono ha una frequenza e una continuità abituali può diventare esasperante. Allo stesso modo, se il rumore è frequente, ma discontinuo.

La prossima cosa che devi considerare è se hai bisogno di isolamento acustico o assorbimento del rumore. In precedenza, abbiamo già accennato alle differenze tra i due concetti. Infine, determineremo se l'isolamento deve essere eseguito all'interno o all'esterno della casa. Nel caso in cui abbiamo bisogno che questo sia all'interno, dobbiamo scegliere materiali con proprietà assorbenti, come bassa densità, spugnosità e penetrabilità. Se invece si tratta di un isolamento acustico all'esterno della casa, possiamo approfittarne per effettuare una riforma acustico-termica. Per fare ciò, sceglieremo materiali che soddisfino questa doppia funzione. In altre parole, isolare dal rumore senza perdita di energia attraverso le pareti.

Passaggi da seguire prima di insonorizzare un pavimento o una stanza

Prima di metterti al lavoro, è importante che tu tenga conto di una serie di considerazioni al fine di ridurre costi e tempi. Per ottenere un buon isolamento all'interno della tua casa devi seguire un processo:

  • Determina la fonte del rumore (vicini, traffico in eccesso, rumore aereo, ecc.). In questo modo potrai concentrarti su quelle zone della casa che necessitano di una maggiore insonorizzazione.

  • Conoscere le tipologie di materiali per insonorizzare un pavimento in modo da scegliere quello più adatto alle proprie esigenze. Grazie alla sezione precedente, hai già qualche informazione in più a riguardo.

  • Scegli tra le diverse misure e spessori del materiale scelto.

  • Analizza i diversi punti di perdita all'interno della casa (finestre, porte, tetto ...)

  • Affidati a professionisti specializzati come noi per svolgere questo tipo di lavoro. Solo allora i risultati saranno garantiti.

Altri suggerimenti per insonorizzare un pavimento

Due casi di isolamento acustico. Il primo di questi sarà quello di insonorizzare il rumore esterno di una casa. Questi sono i passaggi da seguire:

  • Isolamento delle finestre: questo può essere fatto sostituendo le vecchie finestre con altre nuove con proprietà isolanti. L'isolamento acustico di una finestra dipende direttamente dalla forma della sua apertura, dal tipo di materiale o vetro, dallo spessore della camera d'aria tra i vetri e dal suo metodo di fabbricazione (doppi vetri).

  • Pareti: l'installazione di pannelli acustici è davvero efficace nell'assorbire e ridurre gli echi dall'esterno. Questo materiale è economico e facile da installare. Il materiale acustico è posizionato dietro il muro. Più è spesso, migliore è il risultato.

Passiamo ora al caso dell'isolamento acustico dall'interno di una casa. Se noti che c'è un'eco nelle stanze o che puoi sentire le conversazioni attraverso i muri, allora hai bisogno di un cambiamento. Per fare ciò, prendi nota dei seguenti consigli:

  • Pareti interne. la separazione delle stanze spesso non viene eseguita con i materiali giusti. Ciò si traduce in pareti sottili incapaci di bloccare il passaggio del suono. Per fare ciò, puoi modificare queste pareti o aggiungere elementi come tende, tappeti o pannelli che riescono a intrappolare i rumori.

  • Porte: proprio come le finestre svolgono un ruolo importante come isolanti acustici dal suono esterno, le porte lo fanno con il rumore interno.

  • Insonorizzazione di soffitti e pavimenti: questo è un lavoro importante che richiede tempo e pazienza. Tuttavia, se la qualità della tua vita migliorerà notevolmente, vale la pena far rotolare la coperta sopra la testa.


Cerca sempre di far certificare il lavoro se fatto da terzi, eviterai eventuali problemi in caso di lavoro fatto male o altri imprevisti


Continua a leggere il nostro blog per altri argomenti interessanti

Ricevi ora i tuoi preventivi, contattaci senza impegno!

Preventivi Sardegna Logo

070 7967667

Tutti i preventivi che vuoi per tutto quello che vuoi

  • Facebook Social Icon
Logo-Whatsapp.png
Tutti i diritti riservati © Preventivi Sardegna 2017 - 2021 P.Iva 03159860927