Cose che dovresti sapere prima di installare un soffitto in cartongesso! Prendi appunti

A volte, quando si fa una ristrutturazione, è necessario installare un falso soffitto in cartongesso . Soprattutto nel caso di dover installare un impianto di condizionamento o riscaldamento tramite pompa di calore o simile. Anche in cucine e bagni, che di solito hanno faretti e altri condotti attraverso il soffitto. Ultimamente anche in soggiorni o camere da letto. Soprattutto in chi vuole posizionare faretti LED a soffitto. Tutto grazie alle sue caratteristiche, ma anche ai miglioramenti che sono stati sviluppati negli ultimi tempi.

Un soffitto in cartongesso non è più qualcosa di così semplice e omogeneo come qualche anno fa. Esistono molte tipologie di cartongesso , di diversi colori e predisposte per diversi ambienti e ambienti. Su di loro puoi persino dipingere in molti casi. Ma ci sono molte altre cose che devi sapere prima di decidere di installare un controsoffitto in cartongesso in una casa o in un ufficio. Scopri tutte le cose che devi sapere prima di installare questo tipo di controsoffitto.

Soffitto in cartongesso

Cos'è un controsoffitto in cartongesso?

La prima cosa che devi sapere prima di ogni altra cosa è cos'è un soffitto in cartongesso. O più precisamente, cos'è il cartongesso, il materiale con cui è realizzato. Ebbene, il cartongesso è un composto costituito da cartongesso posto in fogli tra due strati di cartone che li delimitano in basso e in alto. Il risultato è un materiale, il cartongesso, molto resistente sia alla compressione che alla flessione, grazie alla somma delle proprietà del gesso e del cartone.

Le lastre di cartongesso con cui vengono realizzati non solo i soffitti, ma anche le pareti, possono avere uno spessore variabile. Possono anche essere usati per realizzare mobili , solitamente incassati nei muri. Anche le sue dimensioni possono variare, principalmente a seconda della necessità della superficie da creare o rivestire. Ma anche di quelli che ogni stanza ha. Certo, dipende anche dal proprietario della casa che viene costruita o ristrutturata.

A differenza di quanto accaduto qualche anno fa, che vedeva il cartongesso come un materiale di scarsa qualità, oggi ha raggiunto una fama completamente opposta. Grazie alla sua evoluzione e miglioramento, il cartongesso è oggi un materiale praticamente essenziale e onnipresente in tutti i tipi di lavori di ristrutturazione di interni . Anche nella costruzione di nuove abitazioni , soprattutto per la realizzazione di tramezzi interni in cartongesso e pareti al loro interno.

Ma questo non è stato ottenuto dal cartongesso solo a causa della sua evoluzione. È anche diventato onnipresente per i suoi vantaggi. Soprattutto per la sua facilità di installazione . Inoltre, anche per essere un materiale con una posa abbastanza pulita . Non solo si sporca meno che con altri materiali durante la posa. Inoltre genera meno rifiuti . La sua installazione è anche più veloce , il che non solo riduce il tempo che dura il lavoro in cui viene utilizzato. Anche il suo costo , visto che il numero di ore di manodopera per collocarlo sarà inferiore . Inoltre, può essere adattato a qualsiasi tipo di superficie. Ed è più salutare per coloro che fanno il lavoro di installazione, da alloranon solleva polvere .

Alcuni vantaggi di un soffitto in cartongesso

Oltre ad una notevole facilità di installazione, come abbiamo visto, e meno problemi a lavorare con le sue lastre rispetto ad altri materiali, i controsoffitti in cartongesso presentano anche altri vantaggi e proprietà. La principale è che, senza la necessità di raschiare il soffitto “principale”, per chiamarlo chissà come, permette l'installazione di tutti i tipi di condotti di riscaldamento e condizionamento. Anche delle lampadine di illuminazione e dei rispettivi cavi elettrici. Ma offre anche altri tipi di vantaggi. Il principale è un aumento del livello di isolamento delle stanze in cui è collocato.

Infatti, sebbene il cartongesso non sia di per sé un materiale isolante, ed i solai con esso realizzati non siano isolanti nella loro interezza , l'aggiunta di questo controsoffitto a quello esistente permette di aumentarne il livello di isolamento. Sia in termini di caldo e freddo che di rumore. Un controsoffitto in cartongesso contribuisce quindi a mantenere il comfort termico degli ambienti in cui è installato. Inoltre, attutirà notevolmente i rumori dal ponte superiore. Per quanto riguarda la sua maggiore protezione dal freddo e dal caldo, questo tipo di soffitto contribuisce al fatto che è necessario un minor riscaldamento per riscaldare gli ambienti in cui si trova in inverno. Ma anche meno aria condizionata per rinfrescarli d'estate.

La sua facilità di installazione è estendibile anche al posizionamento di tutti i tipi di lampadine, faretti e sistemi di illuminazione, non solo sospesi. Anche incorporato nelle lastre di cartongesso, che possono essere facilmente manipolate e forate. Per tagliare il cartongesso è sufficiente uno strumento semplice come un taglierino con una certa resistenza . Nel caso in cui sia necessario tagliarlo in linea retta, è possibile utilizzare un righello per contrassegnare la linea ed evitare la torsione. Se devi fare un foro rotondo, puoi usare un cerchio del diametro appropriato come guida. Questo cerchio può essere fatto di legno, plastica o qualsiasi altro tipo di materiale con una certa resistenza. Probabilmente dovrai spazzolare, tuttavia, i bordi del taglio, in modo che siano lisci e uniformi.

Pertanto aprire i fori necessari per incassare i faretti nel cartongesso è molto più semplice e pulito che farlo in altri materiali. Anche più veloce. Dare un aspetto moderno ad una casa anche sul tetto, quindi, è più facile con i soffitti in cartongesso.

Tipologie di cartongesso da posizionare a soffitto

Come abbiamo accennato, non esiste un solo tipo di cartongesso per l'installazione a soffitto. Ci sono molti. Nello specifico, nel caso di cartongesso per soffitti, viene venduto principalmente in tre tipologie. Di questi, quello più facile da acquistare e trovare, e quindi con la presenza maggioritaria, è quello bianco o grigio . La sua parte principale è intonaco bianco e può essere rivestita nei toni del bianco o del grigio. È un tipo di materiale molto versatile e può essere utilizzato senza problemi nella decorazione o nella muratura. Può anche essere dipinto e lavorato per adattarlo alle esigenze decorative della stanza in cui viene collocato.

Un altro tipo di cartongesso è quello che solitamente viene collocato in ambienti e stanze in cui i suoi materiali e rivestimenti devono avere una certa resistenza all'acqua e all'umidità . Questo è ciò che accade nei bagni, nei bagni e nelle cucine. Non comune come il bianco, si distingue anche per il suo colore esterno , che in questo caso è verde o una tonalità più bluastra .

Una terza tipologia di cartongesso per soffitti è quella predisposta per ambienti o zone in cui il soffitto deve essere resistente al calore eccessivo. Anche in fiamme. Questo accade, ad esempio, nelle cucine. Soprattutto nel tipo industriale. In questo caso, il cartongesso, che avrà le stesse strutture di installazione del resto dei tipi, nonché le stesse proprietà aggiuntive alla sua resistenza al calore, sarà di una tonalità rossa . Tuttavia, può anche essere trovato in un colore rosa .

Per l'installazione di un soffitto in cartongesso, è necessario seguire tre passaggi. Il primo consiste nell'installazione dei profili o guide su cui andranno successivamente le lastre di cartongesso. Generalmente, queste guide sono generalmente in metallo. Quindi, con i profili fissati, vengono installate le lastre di cartongesso . Il soffitto sarebbe già coperto, ma resta un ultimo gradino: l' intonacatura del soffitto in modo che presenti un aspetto uniforme. Fatto ciò, resta solo da aspettare che si asciughi e gli dia la finitura desiderata.

Differenza tra cartongesso per soffitti e il resto

Ma sicuramente ti starai chiedendo se ci sono differenze tra il cartongesso che si usa per appoggiare sui soffitti e il resto. In effetti, ci sono. Fondamentalmente, quando si tratta del suo spessore. In sostanza, il materiale dei pannelli del controsoffitto in cartongesso e di altre superfici è diverso. Nel caso dei soffitti, lo spessore consigliato è di 13 millimetri . Con questo spessore, poco meno di un centimetro e mezzo, è sufficiente che il tetto sia installato correttamente. Avrà anche la resistenza necessaria per l'installazione dei faretti. E manterrà il cablaggio e altri condotti tra questo controsoffitto e l'originale.

Per quanto riguarda il cartongesso utilizzato nelle pareti e altri tipi di elementi , come i mobili da incasso, avrà uno spessore variabile, a seconda dell'occasione e della destinazione che si vuole dargli. Vengono infatti fornite lastre di cartongesso di diversi spessori, in modo che chi vuole può utilizzare le lastre dello spessore di cui ha bisogno a seconda di cosa vuole farne.

Questo è praticamente tutto ciò che devi sapere sui soffitti in cartongesso prima di decidere di installarne uno. Certo, con la decisione presa, sebbene sia più facile farlo che con altri materiali, installare un soffitto in cartongesso mettiti nelle mani di professionisti . Se vuoi dare un nuovo aspetto alla tua casa, vuoi installare un impianto di climatizzazione o semplicemente installare faretti a led sul soffitto, vai avanti e installa un soffitto in cartongesso!


Continua a leggere il nostro blog

Ricevi ora i tuoi preventivi, contattaci senza impegno!

Preventivi Sardegna Logo

070 7967667

Tutti i preventivi che vuoi per tutto quello che vuoi

  • Facebook Social Icon
Logo-Whatsapp.png
Tutti i diritti riservati © Preventivi Sardegna 2017 - 2021 P.Iva 03159860927