Diversi tipi di illuminazione per la tua casa - Bisogna saper scegliere

Se vuoi donare alla tua casa fascino, calore e personalità, dovresti sempre scegliere la giusta illuminazione . Successivamente parleremo degli 8 tipi di illuminazione nella decorazione.


Prima di iniziare, vorremmo dirti che la migliore illuminazione di cui puoi trarre vantaggio nella tua giornata è l'illuminazione naturale al massimo. La luce artificiale è sempre necessaria, come è ovvio, per poter vedere di notte e supportarla anche con la luce naturale, se non basta. Inoltre, l'illuminazione artificiale ti dà la possibilità di adattarla alle tue esigenze in ogni momento. Optate sempre per un'illuminazione a basso consumo o LED, i vantaggi sono molti.


Tipi di illuminazione per la tua casa

Definizione dei diversi tipi di illuminazione nella decorazione:

  1. Stile di illuminazione naturale: un tipo di illuminazione libera che ti dà una sensazione di gioia e benessere. Ti aiuta ad iniziare la giornata e ti accompagna, quindi dovresti sempre sfruttare al meglio la luce naturale che entra dalle finestre. Combina le lampade in base ai punti luce naturali esistenti per rinforzare le aree dove non arriva bene e hai bisogno di un punto luce in più.

  2. Stile di illuminazione ambientale: è un tipo di illuminazione che emette una luce di intensità inferiore creando un'atmosfera piacevole e rilassata. La sua luce è indiretta e discreta, ideale per i momenti tranquilli in casa. È un'illuminazione ampiamente utilizzata in ambienti chill-out. Fornisce un tocco minimalista con la sua luce soffusa.

  3. Stile di illuminazione generale: è molto comunemente usato per generare una luce omogenea in tutta la stanza. Per ottenere ciò è possibile combinare luci dirette e indirette per creare una maggiore visibilità. Aiuta lo sviluppo di compiti di base e funzionali.

  4. Stile di illuminazione decorativa: se vuoi evidenziare un ambiente, un oggetto o un'area, niente di meglio della luce decorativa. Dai risalto a ciò che è illuminato. Attualmente viene utilizzato per evidenziare elementi di architettura, giardini, sculture, armadi, dipinti, ecc.

  5. Stile di illuminazione espositivo: Per dare un tocco speciale e dove la protagonista è l'illuminazione, viene utilizzata la luce decorativa. Creare un ambiente scenografico di luci. Per ottenere ciò, si possono utilizzare luci calde in tutta la stanza, faretti mobili o combinate con luce cinetica che ci danno movimento e vita, come le candele o il fuoco in un camino.

  6. Stile di illuminazione funzionale: sono un tipo di luce che viene utilizzato per le aree di passaggio e gli armadi. Idealmente, usa lampade a risparmio energetico o LED. Per risparmiare sui tempi di accensione, puoi utilizzare i sensori di movimento o di apertura.

  7. Stile di illuminazione puntuale o focalizzata: è un tipo di luce che viene utilizzata per un determinato compito o attività. Viene utilizzato per illuminare un punto specifico, sia per evidenziare un'area o un oggetto, per avere più luce in bagno o in cucina in un modo che ci aiuti a svolgere meglio i compiti, così come negli uffici o nelle aree di lavoro.

  8. Stile di illuminazione cinetica: è un tipo di luce in movimento, con vita. Per ottenerlo puoi usare le candele, il fuoco di un camino o le lampade a olio. Ideale per ambienti rilassati e romantici.

Ragazza che installa lampadina

L'illuminazione può essere:

  • Illuminazione diretta: va sull'oggetto e raggiunge direttamente l'occhio. Questo tipo di illuminazione crea ombre. I faretti da incasso e alcuni modelli di plafoniere utilizzano questo tipo di luce, in quanto privi di schermo.

  • Illuminazione indiretta: la sua luce è più rilassata in quanto si riflette sul soffitto o sulla parete. Sono lampade che utilizzano uno schermo. La sua luce è piacevole, morbida e non genera ombre o scintillii. L'intensità della luce può variare se lo schermo è più chiaro o più scuro.

  • Illuminazione mista: è il modo più appropriato di illuminazione. Combina luce diretta e indiretta per creare ambienti unici.

Quando li combini, devi prendere in considerazione due fattori iniziali:

  • Che tipo di lampade utilizzerai? Esistono modelli di tutte le dimensioni e tipologie (lampada da tavolo, applique, piantana, plafoniera, incasso, plafoniere...). Con una o più lampadine. A seconda delle dimensioni della stanza, dovrai optare per diversi tipi di lampade.

  • Scegli la luce giusta . Puoi trovare un'ampia varietà di lampadine con diverse tonalità di luce, consumo e calore che emettono. Tutto questo varia l'effetto che provocano sulla decorazione e sull'ambiente. A seconda del tipo di lampadina che scegli, puoi creare ambienti diversi.

La nostra valutazione è sempre la stessa: lasciati ispirare e vai di gusto personale. E' giusto conoscere tutte le possibili soluzioni ma ci vuole anche un ottimo rapporto qualità prezzo.


Continua a leggere il nostro blog